Rimessaggio invernale: come conservare la moto

Rimessaggio invernale della moto: 4 semplici regole

7215 0

Il rimessaggio invernale della moto è una pratica che interessa un’estesa percentuale di motociclisti. Non sono pochi infatti i motociclisti che difronte all’arrivo dell’inverno, alle temperature in calo e ai pomeriggi sempre più brevi preferiscono lasciare la moto in garage.

Vediamo, dunque, quali sono le buone regole da conoscere e mettere in pratica per preparare la moto per l’inverno. Elenchiamo alcuni consigli utili da seguire ogni qualvolta si dovesse avere l’esigenza di lasciare la moto per più di 2 mesi a dimora. E se avete già abbandonato la moto in garage con i primi freddi accertatevi di aver compiuto questi semplici passaggi per un corretto rimessaggio invernale della moto.

1. Pulire la moto

Il primo passo da compiere per preparare la moto per l’inverno è un bel bike wash. Un lavaggio approfondito permetterà non solo di ritrovarla pulita alla prima uscita primaverile, ma soprattutto di preservarla da eventi corrosivi e ossidazioni. Polvere, sporcizia, insetti morti lasciati indisturbati per mesi sulla nostra amata moto, possono essere causa di deterioramento sia della carrozzeria, che di componenti più importanti.

Per lavare la moto l’ideale sarebbe utilizzare i classici secchio d’acqua e spugna. E poi un bel risciacquo con il tubo dell’acqua… Ma attenti a non strofinare troppo!

Preparare la moto per l'inverno
Clicca qui per acquistare i panni per il lavaggio della moto

Un lavaggio effettuato con la lancia idropulitrice, tuttavia, ha il dono della praticità, ma richiede alcune accortezze. Per evitare di danneggiare la moto, è bene mantenere il getto d’acqua alla giusta distanza, circa 1 metro, e fare particolare attenzione a cuscinetti, guarnizioni, catenaimpianto elettrico e strumentazione. 

Occhio anche ai prodotti che utilizzate per detergere la moto. La scelta migliore dovrebbe ricadere su prodotti specifici per rispettare ciascun componente (plastica, metallo, fibra di carbonio). Ad ogni modo, nel caso in cui decidiate di procedete utilizzando quello che avete a disposizione, ricordate diluire i prodotti: ad esempio, gli sgrassatori sulle plastiche sono micidiali! 

WD40 per conservare la moto pulita
Clicca qui per acquistare il Kit Pulizia Moto WD-40 Specialist Moto

Una raccomandazione importante, qualunque tipo di lavaggio voi facciate, anche quello professionale all’autolavaggio, è che la moto sia fredda! Sfido anche il detersivo più delicato a non lasciare traccia su una marmitta o su un carter bollenti.

Anche un’asciugatura attenta in questo caso non guasta. Un panno sarà sufficiente per asciugare le parti più in vista, mentre per arrivare a togliere l’acqua in eccesso nei punti più nascosti si può utilizzare un soffiatore d’aria o un compressore.

Prima di mettere la moto a riposo, date anche una bella sgrassata alla catena, magari prima di lavarla, utilizzando gli appositi prodotti e poi non dimenticare di ingrassarla per bene.

Vedi anche l’articolo Il check della moto: 5 cose da controllare prima di partire. 

Kit catena per il rimessaggio invernale della moto
Qui il link per acquistare il kit pulizia e lubrifica catena

A questo punto un bel telo la conserverà pulita e protetta.

Telo per mettere la moto a riposo
Qui il link per acquistare il telo moto

2. Serbatoio benzina

Prima del rimessaggio invernale della moto ricordatevi di riempire tutto il serbatoio: un pieno lo preserverà  dalla corrosione.

L’evaporazione naturale della benzina può portare alla formazione di condense dannose e corrosive. Dunque, anche in caso di serbatoi moderni con specifici trattamenti antiruggine o quando abbiamo il serbatoio in vetroresina è sempre meglio tenerlo pieno.

Conservare la moto

2. La batteria durante il rimessaggio invernale della moto

Uno degli elementi più delicati della nostra due ruote è la batteria. Per evitare un rapido degrado andrà salvaguardata con particolari attenzioni.

Se avete la possibilità di lasciare la moto in garage durante il periodo di inutilizzo, è buona regola collegarla ad un mantenitore di carica.

Nel caso in cui, invece, la moto dovesse rimanere all’esterno, o in un luogo chiuso ma freddo e umido, sarà meglio scollegare e rimuovere la batteria e conservarla in un luogo asciutto, magari collegandola al mantenitore di carica.

Questo è l’elemento più delicato della nostra due ruote e deve essere salvaguardato durante i periodi di inutilizzo, per evitare un rapido degrado e la necessità di sostituirla.

Se la moto verrà alloggiata in un vano al coperto, sarà sufficiente collegare la batteria a un mantenitore di carica.

Nel caso in cui la moto dovesse trascorrere l’inverno all’esterno, dovrete rimuovere la batteria dal suo alloggiamento, posizionarla in un luogo asciutto e infine collegarla al mantenitore di carica.

Scollegare i cavi della batteria non vi preserverà da una brutta sorpresa in primavera. Infatti, la batteria si scaricherà ugualmente. Tuttavia, evitate di accendere la moto di tanto in tanto solo per pochi minuti, in quanto apporta più danni che benefici. Per permettere alla batteria di ricaricarsi, dovreste avere la possibilità di fare un giro di alcuni km, ma se avete sospeso l’assicurazione… 

Rimessaggio invernale della moto mantenitore di carica
Mantenitore di carica MOTOPOWER 12V 800mA

4. Pneumatici e posizionamento della moto

Quando decidiamo di mettere la moto a riposo per lungo tempo anche le gomme possono soffrire. Lasciare le gomme a terra a sostenere l’intero peso della motocicletta sempre sullo stesso punto potrebbe causarne il deterioramento e l’ovalizzazione. Come agire?

La cosa migliore da fare è quella di posizionare la moto su due cavalletti, uno anteriore e uno posteriore, per evitare che gomme poggino a terra. Se è presente il cavalletto centrale utilizzatelo per staccare almeno la ruota posteriore da terra. Se non avete cavalletti, dovrete prendervi la briga di spostare la moto, in avanti o indietro, di circa 20cm ogni 15/20 giorni, in modo da cambiare il punto d’appoggio della gomma.

Cavalletti per mettere la moto a riposo
Coppia cavalletti anteriore/posteriore alzamoto

Per quanto riguarda la pressione pneumatici, ricordatevi di controllarla periodicamente mantenendola al livello ideale, cioè quello indicato sul libretto dal costruttore.

Per tenere sotto controllo le gomme, ci sono in commercio compressori portatili, abbastanza economici, che risultano utili sia durante il periodo invernale, sia quando saremo in viaggio, da tenere tra gli attrezzi d’emergenza.

Rimessaggio invernale della moto
Xiaomi compressore portatile

Riassumendo le 4 regole del rimessaggio invernale della moto

Queste le 4 regole fondamentali per preparare la moto per l’inverno:

  • sgrassare la catena, lavare la moto, ingrassare la catena  e coprire con un telo;
  • riempire il serbatoio;
  • prendersi cura della batteria;
  • posizionare la moto sui cavalletti e controllare la pressione della gomme.

Mettere in pratica queste accortezze ci permette di non avere spiacevoli sorprese quando riprenderemo la strada.

Naturalmente mi auguro che vi siate ricordati di sospendere la polizza assicurativa! E… non resta che augurarci che la bella stagione torni il prima possibile.

Se hai trovato utili questi consigli per preparare la moto per l’inverno puoi condividerli sui social utilizzando i pulsanti che trovi in basso👇 . 

Inoltre, diventa fan della Pagina Facebook o seguici su Instagram per rimanere sempre aggiornato sulle novità di Testa di Casco!

 
 

allerol

Ho sempre scritto raccontando ciò che mi appassiona: dei cavalli prima dell'ippoterapia poi. Infine, riscopro la mia adolescenziale passione per le moto e nasce Teste di Casco. Inseguo solo ciò che mi appassiona!

Related Post

Riser Teste di casco 1 1 1 1 1 1 1

Riser, l’app che ti mette in moto

Posted by - 17/01/2018 0
Un’applicazione per cellulari dedicata ai motociclisti, che permette di tracciare itinerari, condividerli and more… E’ stato Eddy, vecchio harleysta arrugginito,…
Fotografare la moto

Come fotografare la moto

Posted by - 03/10/2019 0
10 consigli per scattare belle foto con la moto senza avere attrezzature professionali ed enormemente costose. Fotografare la moto possiamo…

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Resta in contatto con noi!

Iscriviti alla NEWSLETTER per ricevere le nuove proposte di itinerario e altre novità da Teste Di Casco.

Teste di Casco Blog

Ti sei iscritto con successo alla newsletter!

Si è verificato un errore nell'invio della tua richiesta. Riprova perfavore!

Teste Di Casco userà le informazioni che fornirai in questo form per restare in contatto con te. - Teste Di Casco will use the information you provide on this form to be in touch with you.