Eroica in moto in 2 giorni

L’Eroica in moto in 2 giorni

21321 16

Percorrere l’Eroica in moto è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita da motociclista.

Nel cuore delle Terre di Siena, attraversando il Chianti, le Crete Senesi e la Val d’Orcia, si compie un viaggio in quello straordinario paesaggio Toscano che tutto il mondo ci invidia. Un percorso su due ruote diventato ormai leggendario che permette di assaporare la Toscana in off road. Il ritmo è lento, le emozioni profonde…

L’itinerario dell’Eroica in moto si sviluppa su complessivi 209 km, prevalentemente su strade bianche. Un tracciato permanente ad anello che vi ricondurrà, stupiti, soddisfatti e impolverati, esattamente al punto di partenza. 

Cos’è Eroica?

L’Eroica nasce nel 1997 come una manifestazione ciclistica amatoriale. Nel cuore della Toscana, tra gli eleganti panorami delle colline senesi, venne tracciato un itinerario su strade bianche e asfaltate con l’intento di celebrare i grandi fasti del ciclismo d’una volta… Quel ciclismo muscolare di Bartali e Coppi che ispira migliaia di ciclisti appassionati in tutto il mondo e che ha reso oggi l’Eroica un movimento che incoraggia a riscoprire “la bellezza della fatica e il gusto dell’impresa”.

La manifestazione ciclistica si svolge ogni prima domenica di ottobre. I percorsi proposti sono 5, che variano per lunghezza e difficoltà, da scegliere in base alla propria capacità e al livello di preparazione atletica.

Ma esistono almeno due percorsi permanenti, ovvero percorribili tutto l’anno e ben segnalati, che sono quelli dell’ “Eroica in moto” di cui parleremo in questo articolo. In particolare descriveremo il percorso classico, l’ “Eroica”, quello più lungo. Potete approfondire le caratteristiche dei due tracciati sul sito ufficiale dell’Eroica

 

strade dell'Eroica
L’Eroica è ben identificata dalla cartellonistica stradale

L’itinerario in moto off-road più avvincente della Toscana

L’Eroica in moto è un off-road facile da affrontare, anche per chi non ha esperienza in fuoristrada o per chi viaggia in coppia. Alcuni l’hanno fatta in vespa o con il CBR: affrontabilissima! Si tratta di un percorso misto asfalto/sterrato, con prevalenza di strade bianche tenute molto bene. Polvere a volontà! 

Anche la sua lunghezza, poco più di 200km, è sostenibile in un “morbido” weekend. C’è addirittura chi se la beve tutta d’un sorso e in una sola giornata rotola i suoi pneumatici bruciando tutto il tracciato. 

Come abbiamo già detto, l’itinerario dell’Eroica si struttura ad anello, pertanto non ha un inizio o una fine. Potreste partire in qualsiasi punto del percorso e fermarvi quando ne avrete voglia. Ma tradizionalmente il punto di inizio viene indicato in Gaiole in Chianti. E’ qui che nasce originariamente l’Eroica ed è qui che ci si ritrova annualmente alla partenza della manifestazione ciclistica.

Gallo Nero Eroica in moto
Foto di rito alla partenza dell’Eroica vicino al Gallo Nero simbolo del Chianti a Gaiole in Chianti

Eroica in senso orario o antiorario? Se volete attenervi alla traccia originale, l’Eroica in moto si percorre in senso antiorario. Naturalmente, anche in questo caso non c’è nessun obbligo e potreste benissimo percorrerla e ripercorrerla nei due sensi.

Abbiamo ricostruito la mappa dell’Eroica segnalando alcuni punti d’interesse, dove potreste fare tappa per assaporare la Toscana più autentica.

Il Road Book dell’Eroica

Per chi volesse certificare il proprio passaggio sulla traccia dell’Eroica in moto, esiste un Road Book dell’Eroica riconosciuto. Su di esso dovranno essere apposti dei timbri al passaggio in ognuna delle 5 zone del circuito.

Trovate il Road Book dell’Eroica presso gli esercizi convenzionati. Ogni esercizio convenzionato è riconosciuto quale punto di partenza e di arrivo ed è autorizzato ad apporre i timbri.

Una volta completato il tracciato dell’Eroica i timbri di convalida dovranno essere 6: partenza e arrivo, nella stessa zona scelta per l’inizio dell’impresa “eroica”, più 4 timbri per ogni area successiva attraversata. 

Ecco le 5 aree dell’Eroica in cui si suddivide tutto l’itinerario permanente:

  1. Chianti 
  2. Siena e Val d’Arbia
  3. Montalcino
  4. Val d’Asso
  5. Crete Senesi.
5 zone Eroica
Le 5 zone percorso permanente Eroica in moto – Foto tratta dal sito www.cyclistmagazine.it

E’ possibile anche richiedere un “Diploma Eroico”, personalizzato, di cui potrete fare bella mostra tra i vostri trofei… 

Potreste ricevere il “kit road book” comodamente a casa, al costo di €10, inviando richiesta a [email protected]. Vi arriveranno il Road Book da timbrare, la cartina del percorso dell’Eroica e la lista aggiornata degli esercizi convenzioni al rilascio dei timbri.

L’Eroica in moto: il percorso permanente

Nel raccontarvi il percorso dell’Eroica, prenderemo come punto di partenza il tradizionale inizio in Gaiole in Chianti.

Quello che cercheremo di trasmettervi è il piacere unico di trascorre il vostro tempo in moto percorrendo le strade bianche dell’Eroica. 1 o 2 giorni saranno sufficienti per impolverarvi per bene e ammirare le colline toscane, i suoi crinali e le fattorie adornate di cipressi. Un moto lento alla scoperta dei territori più belli di questa terra, per sognare ad occhi aperti ed entrare in contatto con la natura.

Potrebbe interessarti anche l’Articolo Etruria in moto: itinerario tra Lazio e Toscana

Partenza: zona 1, Valle del Chianti

Immancabile la foto ai piedi del Gallo Nero per sancire la partenza per il mitico tracciato dell’Eroica in moto. L’opera d’arte in ferro battuto, alta 3,20m, si colloca all’ingresso del borgo di Gaiole in Chianti e rappresenta il simbolo del territorio: il gallo nero, marchio esclusivo del Chianti Classico. 

Si parte sulla SP408 per poi deviare sulla  SP 484. Dopo soli 5 km ci troviamo di fronte a quella che possiamo considerare la vera porta d’ingresso nell’Eroica: inizia lo sterrato. Una salita e qualche tornante contornati da enormi cipressi vi porteranno fino a uno dei simboli più belli del Chianti e de L’Eroica: il Castello di Brolio. Un imponente fortezza a bastioni, tra le più antiche d’Italia, domina sul dorso d’un poggio al centro delle tenute Ricasoli.  A valle, uno dei paesaggi più affascinanti dell’itinerario, rappresentato da distese di vigneti e uliveti apparentemente senza fine.

Itinerario dell'Eroica in moto
Il Castello di Broilo sullo sfondo dell’Eroica

Inizia dunque una discesa sterrata da percorrere con cautela e dopo circa 3km si torna su asfalto, sulla Comunale 24, che scorre tra bosco e vigneti per 6km fino a Pianella.

Lo sterrato ricomincia presso il borghetto di San Giovanni e dopo circa 10 km, con una piccola deviazione, potrete concedervi un’incantevole passeggiata in una delle città Medioevali più belle al mondo, Siena. 

Zona 2: Siena e la Val D’Arbia

Entriamo in Val D’Arbia dove le coltivazioni di cereali, erbai e girasoli cambiano il volto del paesaggio, che si dipinge di verde intenso a primavera e del colore della terra di Siena nel resto dell’anno.

Val D'arbia panorama
Panorama della Zona della Val d’Arbia

Appena usciti dalla città di Siena affronterete un un alternarsi di sterrato e asfalto in uno dei tratti più caratteristici del percorso, quello tra Colle Malamerenda e Radi. Dopo pochi chilometri sulla Cassia, che potrebbe essere trafficata, inizia un settore sterrato di 12 km che presenta qualche breve salita. Intreccerete il vostro percorso con la Via Francigena e, dopo Murlo e pochi km sulla SP34, si devia su uno sterrato di alcuni km prima di raggiungere Montalcino.

Zona 3: Montalcino

Il settore di Montalcino è il più breve ma anche, se vogliamo, il più impegnativo. Il tracciato che da Bibbiano porta a Montalcino, passando per i campi da golf di Castiglion del Bosco, entra nel fitto bosco e si fa più ripido e sterrato. Vi ritrovate sulle bellissime e panoramiche colline di produzione del Vino Brunello di Montalcino. E poi Montalcino… Un delizioso paesino, città del miele, dell’olio e del BIO, che merita una visita per il suo bellissimo castello e anche per ammirare i suoi panorami che si aprono sulla Val d’Orcia.

Zona 4: Val D’Orcia

La discesa da Montalcino dà il via a un tracciato di 26km di strada bianca tra deliziosi vigneti e le magnifiche colline della Val d’Orcia. Dolci saliscendi caratterizzano il percorso e le vedute sono un toccasana per gli occhi e per la mente.

I piccoli borghi che incontrate lungo l’itinerario dell’Eroica in moto sono tutti deliziosi e senza tempo. Scegliete di fermarvi dove ne avete voglia, troverete ovunque accoglienza e gentilezza. Non tralasciate di fare una passeggiata nel centro storico di Buonconvento, un paesino dalla tipica architettura in mattoni rossi e diversi angoli pittoreschi, che conserva ancora sulla facciata dell’antico Palazzo Comunale i 25 stemmi degli antichi podestà che governarono Buonconvento fino al 1270.

Zona 5: Crete Senesi

Dai vigneti e le dolci colline si fa un salto su paesaggio lunare. E’ la zona delle Crete Senesi con i caratteristici calanchi e biancane. Qui e là, querce e cipressi delimitano isolati poderi, sui cui viali non riuscirete a non scattare iconiche foto. E dopo il saliscendi del tratto di strada bianca di Monte Sante Marie, tornate nel Chianti.

Zona 6: Chianti

Da Castelnuovo Berardenga si torna nel Chianti, a scorrere lentamente tra vigneti, uliveti e bosco. La lunga strada sterrata, con piccoli tratti di asfalto, che sale verso Vagliagli (SP9 di Pievasciata) e poi Radda in Chianti (SP 102 di Vagliagli), è un susseguirsi di paesaggi diversi.

Pievasciata è un BAC, ovvero un borgo d’Arte Contemporanea. E’ qui che si trovano di punto in bianco le 2 cabine telefoniche londinesi tanto fotografate.

Cabine telefoniche londinesi Eroica in moto
Cabine telefoniche londinesi a Pievasciata lungo l’itinerario de l’Eroica in moto

Regalatevi una breve digressione per gironzolare nei dintorni del borghetto. Ammirerete una decina di istallazioni, colorate e allegre, posizionate in mezzo alla natura, come gli “Struzzi Metropolitani”, un uomo e una donna alti 5,60m che immergono la faccia tra i rami dei cipressi oppure una grande bottiglia di vino “Chianti Classico” costituita da un unico blocco di lava vulcanica. Più avanti, riprendendo il percorso de l’Eroica in moto, tra lecci e castagni secolari, trovate il Chianti Sculpture Park, una raccolta di opere realizzate da artisti provenienti da tutto il mondo, espressamente studiate per essere integrate nel bosco. 

Pievasciata itinerario Eroica in moto
All’ingresso del Chianti Sculpture Park di Pievasciata

Non rimane che godersi l’ultimo panorama della discesa verso Gaiole in Chianti, passando dal perfetto borgo di Vertine, per concludere questa indimenticabile esperienza.

Traccia GPS Eroica in moto

Anche se l’itinerario dell’Eroica è ben indicato da segnali ad ogni svolta, potrebbe essere comodo avere una traccia da seguire sul navigatore. Molti mototuristi, d’altra parte, si sono ormai assuefatti ad avere la vocina del GPS sempre pronta a suggerire dove andare e così cerchiamo di proporre diverse alternative di navigazione.

Qui di seguito forniamo un file zippato dell’itinerario in formato GPX da caricare sul navigatore:

Eroica in moto percorso permanente

Questo stesso file potreste caricarlo anche su APP come Wikiloc o Kamoot, scaricabili su smartphone da Google Play, che consentono di importare file GPS (GPX) e quindi seguire la traccia direttamente dall’APP…

In alternativa potete scaricare e utilizzare l’APP “Kamoot” e seguire la traccia che abbiamo seguito noi: Percorso Permanente L’Eroica. Questa APP vi consente anche di esportare il percorso su un dispositivo GPS.

 

Non resta che prenotare dove dormire per gustarsi questa magnifica esperienza dell’Eroica in moto e partire. Lungo il percorso ci sono molte strutture, come agriturismi e b&b, dove poter alloggiare. La scelta migliore potete cercarla su Booking, scegliendo in base al punto di partenza che preferite, al luogo in cui spezzerete il vostro itinerario in moto e al budget che pensate di destinare a questa avventura.

Scopri anche

Per un viaggio in Toscana scopri anche gli itinerari in moto qui sotto:

Buona Strada e invitate i vostri compagni d’avventure sull’Eroica in moto, condividendo questo articolo sui loro social!

alleroL

Ho sempre scritto raccontando ciò che mi appassiona: dei cavalli prima dell'ippoterapia poi. Infine, riscopro la mia adolescenziale passione per le moto e nasce Teste di Casco. Inseguo solo ciò che mi appassiona!

Related Post

There are 16 comments

  1. Ciao, volevo programmare il tuo tour L’Eroica e mi piaceva l’idea del “Diploma Eroico”, reperendo il
    “kit road book” da timbrare, la cartina del percorso dell’Eroica e la lista aggiornata degli esercizi convenzioni al rilascio dei timbri. Anima Toscana mi ha però riferito che dal 2021 non se ne occupano più. Hai idea se il servizio è ancora attivo ed eventualmente chi se ne occupa ora?

    Reply
    1. Grazie di avercelo segnalato, provvederemo ad aggiornare l’informazione 👍 Ad ogni modo, sei riuscito a trovare una soluzione?

      Reply
  2. daniele pirani |

    Buon pomeriggio. vorrei prossimamente organizzare il giro dell’eroica. Ho letto con interesse il blog, ho scaricato la traccia gpx che però non mi viene riconosciuta dal programma del tom tom. Avete una soluzione?

    Reply
    1. Ciao Michelangelo, abbiamo suddiviso il percorso in 2 giorni, per avere la possibilità di visitare i borghi senza fretta, e abbiamo avuto modo, di sera, di ammirare anche Siena. Potresti percorrerli anche in un giorno solo, ma se vai in questi giorni caldi, tra polvere e sudore, potrebbe diventare un viaggio non molto piacevole… Dipende dai gusti e dai ritmi che ognuno preferisce.

      Reply
  3. Ciao
    Volevo chiedervi se L’Eroica ha una data di apertura e di chiusura annuale.
    Grazie in anticipo :)

    Reply
    1. No no, la strada è sempre disponibile tutto l’anno da percorrere liberamente. Ci puoi andare quando vuoi…

      Reply
  4. ciao faccio parte un motoclub della riviera Romagnola, pensavamo di fare un tour di 2 giorni con sosta pernottamento opp, tenda , hai qualche indirizzo di qualche struttura per la notte?e qualche dritta come programmare, Grazie da Giovanni

    Reply
    1. Ciao Giovanni, noi abbiamo deciso di pernottare a Siena per poter visitare anche la città, godendo della sua vivacità serale… Abbiamo dormito a “Villa Patrizia” (ti lascio il link in caso volessi valutarla https://rebrand.ly/villa-patrizia-siena) e prendendo un bus siamo arrivati in centro in 10 min. Ad ogni modo intorno al percorso ci sono molti agriturismi, come “Borgo Carpineto” che ci fu consigliato (questo è il link https://rebrand.ly/borgo-carpineto-eroica), ma è quasi sempre pieno, va prenotato subito. Oppure nella zona sud del tracciato avevo valutato la struttura “Un Passo alla Volta” a Torrenieri che è proprio sull’itinerario (https://rebrand.ly/un-passo-alla-volta-eroica). Per quanto riguarda il campeggio in tenda, siete in aperta campagna sicuramente trovereste un posto dove posizionare la tenda, ma non so darvi indicazioni precise in merito. Grazie per averci contattati!! Buona strada!! Se hai altre domane non esitare….

      Reply
  5. Ciao, abbiamo appena fatto 3 giorni nella splendida toscana spinti dalla curiosità dell’Eroica. In sei con tre moto: 2 GS e una Harley Davidson. Quelli con il GS dicono che il percorso era piu’ o meno tutto tranquillo. Io guidavo l’Harley. Ad essere onesto mi sarebbe piaciuto leggere da qualche parte su internet oppure direttamente sul posto, che portare una moto cosi pesante (piu’ di 300 kg) ad affrontare un, come viene definito?! “percorso che puo’ essere completato da qualsiasi bici”, e’ sconsigliabile dato che mi sono ritrovato ad un certo punto in una bella salita, strada sterrata non piu’ larga di due metri con canaloni laterali. Non sono in grado di spiegare come ci sia riuscito. Sta di fatto che e’ stata un’esperienza fantastica da rifare… magari con un’altra in moto sia io che la mia compagna.

    Reply
    1. Credo di aver capito la salita a cui ti riferisci… Beh in effetti quello penso sia il tratto più impegnativo dell’Eroia, ma credo anche che il fatto stesso che tu ce l’abbia fatta con un’Harley dimostra che è fattibile da qualsiasi moto 😂. Certo un’Harley non è una moto che usualmente si porta sullo sterrato ma, come hai detto tu, l’Eroica è una bella esperienza​ da fare… almeno una volta nella vita, aggiungo io… Con una moto da 300kg è stata ancora più eroica 😜​👏​

      Reply
  6. Pingback: Scoprire l’Etruria in moto: itinerario tra Lazio e Toscana

  7. Pingback: Argentario in moto: il monte nel mare… - Teste di casco

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights