Jeans Moto: OJ Venere Lady 4 stagioni

3510 0
Jeans Moto: OJ Venere Lady 4 stagioni

Un intramontabile capo d’abbigliamento basic, il jeans moto non può mancare nel guardaroba del motociclista.

Il jeans moto è un indumento adattato, con rinforzi in Kevlar, o altra fibra aramidica, e specifici alloggiamenti per le protezioni. Il jeans, informale elemento del nostro vestiario, non può mancare anche nel guardaroba del motociclista. Partendo dal presupposto che in moto si va protetti sempre, un capo d’abbigliamento casual, ma comunque in grado di  garantirci un minimo di sicurezza, può farci comodo. Di rigore nello stile Cafè Racer, il jeans moto rappresenta un capo d’abbigliamento sobrio. Niente di troppo tecnico o sportivo, indossabile da tutti. Universale, trasversale, utilizzato indipendentemente dalla razza, dalla nazione, dallo status politico e sociale e ….. dal tipo di moto. 

Abbiamo già affrontato il tema dell’importanza dei pantaloni da moto nell’articolo “Pantaloni da moto… questi sconosciuti” leggi qui…

Jeans moto OJ Venere lady

Era da tempo che avevo intenzione di acquistare un jeans da indossare per le uscite “turistiche” in moto. Quelle passeggiate tranquille con gli amici, i piccoli spostamenti dove un abbigliamento eccessivamente tecnico rappresenta più un fastidio che un’utilità. Qualcosa di comodo e casual da utilizzare per quando non mi vado a “spalmare” nelle curve, per intenderci… ?

La mia scelta è andata sul jeans moto OJ, modello Venere da donna. Il modello corrispondente maschile si chiama Giove.

 

E’ un pantalone in denim elasticizzato (12oz/340g), colore blu lavato. Ha le 5 tasche classiche del jeans + 1: tasche anteriori con taschino e tasconi posteriori. In aggiunta ha un taschino sul retro che sembra fatto apposta per l’accendino ?. Chiusura con bottoni. Inoltre, porta delle tasche per le protezioni, sia alle ginocchia che ai fianchi. Alle ginocchia una zip esterna, molto delicata, permette di inserire ed estrarre le protezioni. Invece, ai fianchi, è predisposto un tascone interno con chiusura a velcro. Le gambe hanno un taglio bootcut e nel risvolto è cucita una striscia di nastro riflettente.

Le protezioni Safe-Tech estraibili, da posizionare su fianchi e ginocchia, sono fornite insieme al pantalone. Rispettano la normativa CE in fatto di protezioni. Il codice di omologazione è EN 1621-1:2012, con livello di protezione 1.

Il test

Definito dalla casa produttrice un pantalone 4 stagioni, l’ho testato in una giornata invernale, con temperatura di partenza 6°C. Il paesaggio è innevato intorno ai 1000m s.l.m., ma un sole stupendo regala, verso mezzogiorno, una temperatura di 9°C. In moto si sta da dio…!!! 

Premetto che, essendo inverno e, su consiglio dettato dall’esperienza, con temperature al di sotto dei 15/12°C, ho indossato sotto il jeans una calzamaglia termica. Ad ogni modo, sento di poter dire che il test è stato superato. A temperature invernali, non gelide, non ho percepito il minimo freddo.

L’aspetto che maggiormente ho apprezzato è la comodità del capo. Un jeans morbido, piacevole al tatto, ben rifinito. Sicuramente più confortevole, sia in sella che una volta scesa dalla moto, rispetto ad un pantalone tecnico.

Ho apprezzato anche il packeging di Oj. Infatti, il jeans (acquistato via Internet) arriva in una graziosa sacca con lacci, con su stampato il simbolo della casa produttrice, riutilizzabile per altri scopi. Le protezioni imbustate a parte, da montare e corredate di libretto informativo.

Una parentesi sulla sicurezza

Come ho già detto le protezioni “Safetech” arrivano a corredo del pantalone. Sono omologate con un livello 1. Tuttavia, una volta seduti in sella, la protezione tende a salire verso l’alto e, dunque, a coprire solo la parte alta del ginocchio. Lascia scoperta, così, la parte bassa del ginocchio e la tibia che, in caso di caduta sono proprio una delle prime zone esposte…

Linko il video in cui Oj mostra il test e i risultati sulle protezioni Safetech livello1.

Ad ogni modo le protezioni sono morbide e risultano ottime almeno sul piano del confort. Anche quelle poste sui fianchi, ingrossano un po’ la silhouette, ma non infastidisco affatto. 

Da riportare che si tratta di un jeans puro e semplice. Non sono presenti inserti in kevlar o in altro materiale resistente all’abrasione. Pertanto, se non fosse per le protezioni sarebbe un normalissimo pantalone in denim. Seppure il denim è per antonomasia un tessuto robusto e resistente, una volta usato come materiale d’eccellenza per gli abiti da lavoro, non è sicuramente il massimo in termini di sicurezza in moto.

In conclusione…

Posso definirlo un buon acquisto, soprattutto nel rapporto qualità-prezzo. E’ un capo di ottima finitura, anche se con caratteristiche tecniche solo abbozzate. Il prezzo è contenuto: su Internet si acquista tra i 60 e gli 90 euro. Dunque, se non avete voglia di spendere molto o siete scettici sulla comodità di un jeans moto e volete solo testarne l’utilizzo, questo è un buon pantalone da moto.

Come sempre, mi auguro di essere stata utile. Ringrazio in anticipo per i mi piace, le condivisioni e i commenti…

allerol

allerol

Ho sempre scritto raccontando ciò che mi appassiona: dei cavalli prima dell'ippoterapia poi. Infine, riscopro la mia adolescenziale passione per le moto e nasce Teste di Casco. Inseguo solo ciò che mi appassiona!

Related Post

Your reaction

NICE
SAD
FUNNY
OMG
WTF
WOW

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.