bella donna con acapelli biondi su harley devidson

Donne e motori: un’ode alla moto

1529 0

Donne e moto, un connubio che conquista… Ne facciamo un parallelo?

“Donne e motori, gioie e dolori” recita un vecchio adagio. Non sempre l’accostamento tra le donne e i motori ha una connotazione positiva. Anche quando il gentil sesso è utilizzato come accessorio per pubblicizzare la moto dei sogni. Fatto sta che il connubio donne e moto stuzzica le fantasie maschili e in questo articolo mi sono divertito a dare sfogo alla mia di fantasia…

La mia ode alla moto

Sapete, penso che la mia viscerale passione per la moto sia nata insieme a me. Sin da bambino ero affascinato da queste due ruote con appeso un motore. Le prime moto di cui mi sono innamorato sono state le Guzzi, con il loro V di traverso e la BMW con il suo Boxer. Motocilette strane vero??? Poi crescendo ho imparato ad apprezzare tutto il mondo delle due ruote e ad ogni marca ho dato il mio personale parere, paragonando ogni marchio con un tipo donna. E si! Oltre alle moto sono appassionato di Donne! Sono il mio secondo amore… Non ditelo a mia moglie!!

Donne e motori: un'ode alla moto
foto tratte da google foto

Ecco le mie equazioni

Honda: una bellissima modella, biondo platino, fisico mozzaffiato, del tipo inavvicinabile… E invece ti avvicini e ti mette subito a tuo agio. Quasi la perfezione…

Kawasaki: l’opposto, mora, bella uguale, ma aggressiva e non facile da gestire… Insomma, un bel carattere da conquistare, però una volta fatto woooow!!

Suzuki: il brutto anatroccolo del gruppo made in japan. Bruttina, con gli occhiali… però poi la conosci e non sai più farne a meno!

Yamaha: la gatta morta tutta bellina che ti fa le moine, ma che appena ti distrai ti fotte!

Donne e motori made in Europe

Passiamo alle europee.

Triumph: una bella rossa, aristocratica, che si fa guardare, si fa ammirare e ti ammalia con il suo sguardo da porca (chissà perché le inglesi le immagino cosi)…

Bmw: la bionda teutonica, tutta perfetta e precisina, ma fredda, incapace di trasferire le emozioni, insomma senza pathos…. Però piace…!

Donne e motori: un'ode alla moto

E il made in Italy?

E di donne e moto italiane cosa diciamo?

Aprilia: la secchiona del gruppo, tutta agghindata, bella moracciona, attira gli sguardi di tutti, ma si da a pochi, pochissimi!

MV: qui si ferma tutto, cazzo se è bella! Fisico statuario, tette da paura, stacco di coscia che non finisce mai… Peccato che è una bambola di porcellana…!

Moto Guzzi: bella milf (si dice così oggi..), non dimostra la propria età, ancora regge il gioco e stupisce quello che sa fare. E le giovincelle restano a guardare….

Ducati: la rossa aristocratica italiana che ti guarda dall’alto in basso e ti schernisce. Obbligatorio darle del lei…!

Dopo aver sparato tutte ste minchiate, auguro un anno nuovo ricco di gioia motociclistica. Se ti ho divertito condividi l’articolo, fai ridere anche i tuoi amici. Fammi sapere nei commenti tu come la vedi… Qual’è il tuo parallelo tra donne e moto?
Ci trovi anche su Facebook e Instagram.

Related Post

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.