Strade bianche del Cilento Campania in moto

Il Cervati in moto: 17km di strade bianche nel Cilento

1085 0

Fare off road in Cilento in moto diventa una conquista se si decide di affrontare la scalata al Monte Cervati

Il Cervati in moto è un’avventura lunga 25km, per raggiungere una delle vette più alte della Campania. Si tratta di un percorso sterrato percorribile in moto nel cuore del Parco Nazionale del Cilento che, partendo da Sanza (SA), raggiunge la Cappella della Madonna della Neve a 1852 m s.l.m.

Il Monte Cervati

Il Monte Cervati è la terza montagna della Campania per altitudine, toccando i 1899m. Parte dell’Appennino Lucano, è situato nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano,  nella grande area forestale di Pruno, ricadendo nei comuni di Sansa e Piaggine.

Ci troviamo nel territorio a sud della Campania, in provincia di Salerno, nella subregione del Cilento, che un tempo era parte dell’Antica Lucania. Questo territorio, molto noto per la sua splendida costa, con perle del calibro di Palinuro, Santa Maria di Castellabate, Marina di Camerota e Agropoli, per citarne alcune, in realtà nasconde un entroterra tanto aspro, quanto ricco di meraviglie.

Cervati in moto sulle strade sterrate del Cilento

Alle spalle di una costa superba troneggia un esteso complesso montuoso le cui vette, in alcuni punti, superano i 1.700 metri. Qui piccoli borghi arroccati, santuari, monasteri e antichi manieri punteggiano il territorio. Corsi d’acqua e cascate arricchiscono la bellezza del luogo. Potrebbe interessarti anche Cilento in moto: che meravigliosa scoperta! 

E’ qui che si staglia il Monte Cervati, rinomato, oltre che per la sua mole poderosa, anche per lo stato di preservazione integra e perfetta del suo ricco ecosistema. La sua superfice si ricopre di faggi, lecci e del raro abete bianco. Dominatori indiscussi della sue altezze sono il nibbio e l’aquila reale. Inoltre, va sottolineata la presenza della lontra, animale in via d’estinzione, che ormai occupa solo habitat incontaminati, e del lupo.

Insomma un territorio selvaggio e integro che rappresenta una grande attrattiva per gli appassionati della montagna e del trekking in mezzo alla natura. 

Il Cervati in moto

Raggiungerne la vetta di questa iconica montagna è sicuramente una sfida allo stesso tempo stimolante ma arrivabile… Partendo da Sanza si percorre qualche chilometro d’asfalto sulla sinuosa SP 18b e dopo 9Km e mezzo, proprio al vertice di un bel tornante, troviamo la svolta per una delle strade bianche del Cilento più entusiasmanti!

Il Cervati in moto
Qui inizia la sterrata del Monte Cervati

Un’insegna in legno ci augura buon viaggio verso la vetta più alta della Campania… E dopo qualche curva iniziano i nostri 17km di sterrato nel Parco Nazionale del Cilento, mai eccessivamente difficoltosi, che pur essendo prevalentemente in salita, alternano qualche breve tratto in discesa. I punti un po’ più impegnativi sono quelli dove le salite si fanno più accentuate e i tornanti finali, dove il fondo, in qualche occasione, è leggermente più smosso.

Il luogo d’arrivo che ci fissiamo come meta sulla vetta del Monte Cervati è la Cappella della Madonna della Neve.

Percorsi sterrati in campania

La sequenza di tornanti finale, che ci conduce in cima, è immersa in un maestoso bosco. L’ultimo tornante invece si apre su un panorama brullo e ampio. Di lì a breve non si potrà proseguire oltre e, lasciata la moto, per raggiungere la vetta sarà necessario continuare a piedi lungo un sentiero in salita di circa 300m. Se hai intenzione di fare off road in Cilento in moto, intraprendere la scalata del Cervati ti ripagherà con una soddisfazione immensa.

 

Cosa vedere sul Monte Cervati

Uno dei motivi per affrontare lo sterrato del Monte Cervati in moto, oltre alla soddisfazione per aver compiuto l’impresa, è che sulla vetta c’è altro da scoprire. Innanzi tutto lo stupendo panorama sulla Valle delle Orchidee e poi due location di spiritualità religiosa.

Il santuario Madonna del Cervati

La Cappella della Madonna delle Nevi si colloca a 1852m, dunque poco al di sotto della cima più elevata del Cervati. Si tratta di una chiesetta risalente al X secolo, di struttura essenziale e lineare.

Il Cervati in moto

La sua costruzione in realtà fu eseguita in due momenti diversi. Infatti, al suo interno, si riconoscono due ambienti: quello più antico, che ha mura spesse 2 m e ospita la statua della Madonna della Neve, a cui fu aggiunto, intorno al 1600, un’altra stanza per accogliere il numero crescente di fedeli.

Nel 1988 la chiesa fu elevata a Santuario Diocesano ed è meta di centinaia di pellegrini, ma anche di chi cerca un luogo di pace e spiritualità.

Il Santuario non è aperto tutto l’anno, ma apre le sue porte da Giugno a Ottobre. Mentre, la statua lignea della Madonna viene condotta in processione, da Sanza alla cima del monte, nella notte tra il 25 e il 26 luglio e riportata in paese il 5 agosto di ogni anno.

Strade bianche del Cilento

Grotta della Madonna della Neve

A poche centinaia di metri dalla cappella del Santuario della Madonna della Neve, c’è un altro luogo di spiritualità: la grotta dell’omonima Madonna. È un posto incredibile a cui si legano numerose leggende. 

 

La grotta si raggiunge seguendo un piacevole percorso panoramico lungo le pendici del Monte Cervati. 

Ai piedi di uno sperone roccioso si apre una fessura strettissima, in cui si riesce ad accedere solo girandosi di fianco. Si entra una cavità lunga e stretta, al cui interno è incastonata nella roccia la statua della Madonna delle Nevi. 

Monte Cervati

 Sulle strade Bianche del Cilento

Tra le avventure da fare in off road in Cilento in moto, la scalata del Monte Cervati è di sicuro la più entusiasmante. Potrete godervi, nella conquista di questa vetta, un’intera giornata in moto assaporando, nell’ascesa, le sue vedute e il suo ecosistema complesso e incontaminato. Non è raro incontrare animali bradi e ambienti boschivi di rara bellezza che vi costringeranno a rallentare e fare una sosta.

Naturalmente il Monte Cervati offre tante altre attrazioni per chi decide di affrontare a piedi la scalata. In questo articolo ci siamo limitati a descrivere un percorso sterrato percorribile in moto per raggiungere la vetta della montagna e alcune cose fruibili a piedi vestiti da moto… Per approfondire cosa vedere sul monte cervati prova a leggere >>QUI

Siamo sicuri che questo percorso sterrato da fare in moto in Campania ti appassionerà e saremo felici se vorrai raccontarci nei commenti la tua esperienza di scalata sul Monte Cervati, aggiungendo magari qualche dettaglio che noi abbiamo tralasciato.

Invita i tuoi ad affrontare questa avventura condividendo con loro questo articolo…

Seguici sui social e iscriviti alla newsletter per essere aggiornato sulle nostre attività motociclistiche:

INSTAGRAM & FACEBOOK

Iscriviti alla NEWSLETTER! Seguici su TELEGRAM  

alleroL

Ho sempre scritto raccontando ciò che mi appassiona: dei cavalli prima dell'ippoterapia poi. Infine, riscopro la mia adolescenziale passione per le moto e nasce Teste di Casco. Inseguo solo ciò che mi appassiona!

Related Post

There are 0 comments

  1. Pingback: Cilento in moto: itinerario nel sud della Campania

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights